vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Pralormo appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Collegamenti ai social networks

Seguici su

Beicà an bike - Anello del Lago (A)

Nome Descrizione
Indirizzo Via Umberto I 16
Telefono 0119481103
Fax 0119481723
EMail turismo@comune.pralormo.to.it
Web http://www.comune.pralormo.to.it/ComRubriche.asp?R=1012
Titolo Anello del Lago (A) - colore segnavia: blu
Punto di partenza Piazza Risorgimento (o in alternativa Hotel Lo Scoiattolo - Via Poirino, 24 - 0119481148)
Punto di arrivo Piazza Risorgimento (o in alternativa Hotel Lo Scoiattolo - Via Poirino, 24 - 0119481148)
Lunghezza 9,5 km
Tempo percorrenza h 1 min 30 in bicicletta / h 2 min 30 a piedi
Grado di difficoltà Facile
Dislivello 67 m
Periodo consigliato Aprile - ottobre
Caratteristiche Percorso che collega il paese a tre dei luoghi più significativi di Pralormo: il Lago della Spina, bacino artificiale realizzato nel 1827, il Santuario della Beata Vergine della Spina, edificato nel XVI secolo, ed il Pilone votivo di San Donato, patrono del paese.
Guide e carte Beicà an bike, ed. 2012
Il percorso, partendo da Piazza Risorgimento, si snoda lungo la centrale Via Torino per imboccare quindi la SR29 (Via Alba), verso il Lago della Spina. Arrivati ad un Ristorante/Pizzeria, seguiremo a sinistra Strada del Caramello fino ad arrivare alla sponda del lago. Prenderemo allora la strada a sinistra, percorrendo in senso orario tutto l’anello che circonda il lago. Sulla riva di destra capita frequentemente di trovare lungo il percorso tronchi e rami, in particolare nel tratto sotto il Santuario della Spina è consigliabile qualche cautela. Una volta tornati sulla diga dove sorge un Ristorante, con una breve digressione di circa 550 m, girando a sinistra in Via del Santuario si può salire al Santuario della Beata Vergine della Spina. Riprendendo la strada che passa sopra l’argine, si conclude l’anello riprenderemo un breve tratto in discesa di Strada del Caramello, girando poi a destra in salita su Via San Donato. Dopo la salita si può fare una brevissima sosta svoltando a destra verso il Pilone votivo di San Donato, dove sorgeva il nucleo medievale di Pralormo. Tornando indietro su Via San Donato si giunge all’incrocio con Via Cellarengo, dove si svolta a a sinistra per rientrare in paese. Il percorso è facile, adatto a tutti, con l’unica breve salita di San Donato che richiede un po’ d’allenamento.

La traccia GPS è scaricabile gratuitamente dal link sottostante ed è visualizzabile con diversi applicativi, tra cui alcuni gratuiti e molto diffusi, come ad esempio Google Earth (per importare il tracciato: Strumenti/GPS/Importa/Importa da file).

Allegati